Ginnastica Artistica Maschile

 

– PARALLELE PARI

Le parallele pari sono costituite da due staggi regolabili a diverse altezze. Al ginnasta viene richiesta una serie di evoluzioni al loro interno, senza mai toccare il suolo con i piedi, ma sfruttando l’oscillazione sulle braccia.
 

 

– CORPO LIBERO

Per il corpo libero si ricorre all’uso di una pedana quadrata, o “quadrato”, ampia 12×12 metri, con un metro di “sicurezza” intorno. Tale pedana consente un’amplificazione dello slancio e contemporaneamente un arrivo adeguato da salti ed evoluzioni. Tale specialità richiede resistenza fisica e uno sviluppo armonico dei muscoli di tutto il corpo (UGUALE ALLA FEMMINILE MA SENZA MUSICA)
 

 

– VOLTEGGIO

Il volteggio è del tutto analogo al volteggio Femminile (varia solo l’altezza dell’attrezzo denominato “tavola”); consiste in una rincorsa di massimo venticinque metri, di una battuta a piedi pari su una pedana elastica, della posa delle mani su una superficie chiamata “tavola”, che ha sostituito il “cavallo”, posta a 125 centimetri da terra e, soprattutto, di una conseguente fase di volo in cui l’esecutore esegue rotazioni rispetto ai vari assi del corpo. Si tratta quindi di un esercizio altamente dinamico che mette in risalto soprattutto le doti acrobatiche dell’esecutore.
 

 

– CAVALLO

Il cavallo con maniglie è alto da terra 105 cm ed è dotato di maniglie alte 15 cm montate nella parte superiore dell’attrezzo. Ogni atleta per effettuare l’esercizio deve tenersi sull’attrezzo solo con le mani. I movimenti principali consistono in rotazioni delle gambe e delle braccia in appoggio sulle diverse parti dell’attrezzo.
 

 

– ANELLI

Gli anelli hanno un esercizio che dura circa un minuto, durante il quale il ginnasta compie passaggi dinamici, terminando con un salto detto uscita. I movimenti specifici sono quelli di slancio e forza o movimenti di slancio combinati a quelli di forza.
 

 

– SBARRA

La sbarra è costituita da un solo staggio, L’esercizio è eseguito dal ginnasta senza mai scendere dall’attrezzo. L’elemento principale che il ginnasta utilizza per eseguire i vari elementi è chiamato granvolta, un movimento circolare attorno alla sbarra che può essere eseguito di petto o di dorso.